logo di stampa italiano
 
Sei in: Overview » Risultati economici e finanziari

Risultati economici e finanziari

Dati sintetici consolidati del Gruppo

(milioni di €)31-dic-11Inc.%31-dic-12Inc.%Variaz.%
Ricavi4.105,7 4.492,7 +9,4%
Margine Operativo Lordo644,815,7%662,014,7%+2,7%
Margine Operativo 334,58,1%335,47,5%+0,3%
Risultato Netto126,83,1%134,43,0%+6,0%

I risultati del 2012 si mostrano in crescita rispetto all’esercizio precedente, nonostante il perdurare di una congiuntura economica sfavorevole che ha significativamente ridotto i consumi e il volume di affari delle attività produttive. Va evidenziato che il 2012 ha anche risentito della mancanza dell’incentivo CIP6 per la produzione di energia elettrica sul termovalorizzatore FEA di Bologna.

In termini di volumi venduti, si evidenziano maggiori quantità vendute di gas e calore, mentre si segnalano minori quantità di rifiuti smaltiti, di energia elettrica venduta e di acqua somministrata.

Di seguito si riepilogano i principali avvenimenti di carattere societario che il Gruppo Hera ha finalizzato nel corso dell’esercizio 2012:

  • Hera energie Rinnovabili, nel mese di febbraio 2012, ha acquisito al 100% quattro società operanti nel settore produzione di energia elettrica ed aventi ciascuna un impianto fotovoltaico a terra da 1 MWh; successivamente le società sono state fuse per incorporazione in Hera Energie Rinnovabili.
  • Da febbraio 2012, il Gruppo HERAmbiente consolida integralmente la società Feronia Srl che gestisce una discarica nel comune di Finale Emilia (MO).
  • Da ottobre 2012, il Gruppo HERAmbiente ha acquisito il 100% della società Energonut che gestisce un impianto di termovalorizzazione nel comune di Pizzoli (IS).
  • Da Luglio 2012, con effetto retroattivo al primo gennaio 2012, il Gruppo Marche Multiservizi ha incluso nel suo perimetro di consolidamento la società Marche Multiservizi Falconara, operante nei servizi di Igiene Urbana nel comune di Falconara e Unione dei 5 comuni.

 

Come già emerso dai bilanci degli esercizi precedenti, lo schema di Conto Economico Consolidato recepisce l’applicazione dell’interpretazione del principio contabile IFRIC 12 “Accordi per servizi in concessione” che ha modificato la modalità di contabilizzazione dei fatti aziendali per quelle imprese che operano in settori regolamentati da specifiche concessioni. A livello contabile, l’effetto dell’applicazione di tale principio, invariante sui risultati, è la rappresentazione a conto economico dei lavori d‘investimento eseguiti sui beni in concessione, limitatamente ai servizi a rete. Si evidenziano quindi maggiori altri ricavi operativi per 129,3 milioni di euro per il 2012 e per 143,6 milioni di euro per il 2011, minori costi capitalizzati per 33,8 milioni di euro nel 2012 e 35,5 milioni di euro nel 2011 e maggiori costi operativi per servizi, materiali e altre spese operative per 95,5 milioni di euro nel 2012 e 108,1 milioni di euro nel 2011.